Cos’è e come è nato RicibiAMO?

Associazione PiaceCiboSAno è un’associazione che promuove e sviluppa azioni per una filiera agroalimentare territoriali sostenibile. Fin dal 2013 ha promosso il progetto pilota RicibiAMO, in partnership con il Centro di ricerca Opera e l’Università Cattolica di Piacenza, con l’intento di indagare il tema dello spreco alimentare e di proporre soluzioni semplici ed attuabili per ridurne l’impatto nella ristorazione. I comitati territoriali di IREN di Piacenza e di Parma e il consorzio COMIECO sostengono la seconda fase attuativa del progetto, con la collaborazione delle scuole alberghiere di Salsomaggiore e Piacenza

Qual è l’impegno sostenibile di RicibiAMO?

RicibiaAMO rappresenta la prima rete nazionale di attori della filiera della ristorazione che realizza in modo continuativo su due territori provinciali l’obiettivo 12 dell’agenda 2030 per una produzione e un consumo sostenibile. Le buone pratiche di riutilizzo del cibo con la family bag e la quantificazione dello spreco in sala e in cucina sono azioni di responsabilità concrete, evidenti, misurabili, sostenibili

Che realtà rappresenta oggi?

Oggi RicibiAMO mette in campo nel settore della ristorazione un percorso condiviso allo spreco di cibo. 60 ristoratori nei territori di Parma e Piacenza partecipano allo sviluppo di un protocollo di buone pratiche permetta il contrasto allo spreco di cibo affrontando il problema in modo integrato e completo: dalla fase di acquisto, conservazione, preparazione fino a quella di dispensazione e consumo. Per la fase finale la rete si avvale della “Family bag” RicibiAMO (in 6 mesi ne abbiamo distribuite 1500), mentre una serie di misure pratiche e concrete aiuta a capire e contrastare il fenomeno dello spreco nelle fasi precedenti, grazie anche alla collaborazione delle scuole alberghiere di Salsomaggiore e di Piacenza, durante il periodo di alternanza scuola- lavoro.

Attività in corso

“Non sprechiamo RicibiAMO” vince il 1° Premio Innovatori Responsabili 2017 della Regione Emilia Romagna nella categoria Associazioni. La rete di ristoratori e gli studenti delle scuole alberghiere coinvolte concorrono per partecipare al Premio per il futuro chef e chef antispreco per la miglior ricetta antispreco RicibiAMO! È prevista una giuria social e una commissione giudicatrice dei 4 finalisti che si sfideranno tramite un tasting menù.